Attività amministrative relative agli aggiornamenti del servizio Office 365

Di tanto in tanto, Microsoft potrebbe introdurre in Office 365 nuove funzionalità o potenziamenti che richiederanno l'intervento amministrativo dei clienti. Le attività amministrative potrebbero consistere nel modificare un record DNS, nell'applicare patch ad Outlook o Windows o semplicemente nell'informare gli utenti di qualche modifica.

Quando sarà necessario un intervento amministrativo, i clienti verranno contattati direttamente con avvisi di servizio tramite posta elettronica o messaggi sulla pagina Amministratore di Office 365. In altre parole, se si è arrivati a questa pagina esplorando la community di Office 365, è probabile che gli argomenti qui descritti non abbiano alcuna pertinenza.

Attività correnti

Aggiornamento dei record MX (Mail Exchange) generici entro il 1° gennaio 2013

Obbligo di installare l'Aggiornamento cumulativo 4 per Exchange 2010 Service Pack 2 nelle configurazioni ibride. 

Installazione degli aggiornamenti per Outlook 2010 entro il 1° luglio 2013

Installazione degli aggiornamenti per Outlook 2007 entro il 1° ottobre 2013 

Esecuzione dell'aggiornamento alla versione a 64 bit dello Strumento di sincronizzazione della directory entro il 1° gennaio 2013 

Attività archiviate

SharePoint Online Broadcast

Console di aggiornamento automatico dei siti di SharePoint

Cessazione del supporto di Internet Explorer 7 il 1° ottobre 2012

Aggiornamento da Office Communicator 2007 R2 a Lync 2010


Aggiornamento dei record MX (Mail Exchange) generici entro il 1° gennaio 2013

Office 365 rivoluziona il routing dei messaggi di posta elettronica nella tua organizzazione per garantire un livello di prestazioni e affidabilità sempre migliore. Per aumentare l'efficienza del routing della posta elettronica, è necessario che ogni dominio personalizzato disponga di un record Mail Exchange (MX) con valore univoco. 

Il record MX con valore generico verranno abbandonati il 1° gennaio 2013. Se l'“indirizzo di puntamento” nei record MX di Office 365 è associato a un valore generico, i record dovranno essere aggiornati entro il 1° gennaio. In caso contrario, i messaggi di posta elettronica provenienti dall'esterno dell'organizzazione potrebbero cessare di essere recapitati. 

I clienti dovranno aggiornare i record MX con l'aiuto del provider del servizio di hosting entro il 1° gennaio 2013. Questo cambiamento non avrà alcun impatto sugli utenti.

Tutti i dettagli al riguardo sono disponibili nelle Domande frequenti sui record MX.

Torna all'inizio


Obbligo di installare l'Aggiornamento cumulativo 4 per Exchange 2010 Service Pack 2 nelle configurazioni ibride.

In occasione dell'aggiornamento di Office 365 previsto per il 2013, le organizzazioni che eseguono una configurazione ibrida di Office 365 con archivio remoto saranno tenute a distribuire l' Aggiornamento cumulativo 4 per Exchange 2010 Service Pack 2 (KB2706690) in tutti i server Accesso client e i server di posta elettronica di Exchange 2010. Le organizzazioni che hanno già distribuito il pacchetto SP3 per i sistemi Exchange 2010 locali o che stanno già provvedendo a distribuire la prossima versione di Exchange non dovranno intraprendere alcuna azione.

Impatto sugli utenti
Se non si provvede a distribuire  KB2706690 (SP3 o versione successiva), dopo l'aggiornamento del servizio Office 365, in arrivo nel 2013, la connettività degli utenti con l'archivio remoto di Outlook andrà perso. Inoltre, l'esecuzione delle funzionalità eDiscovery e di controllo dovrà avvenire sia sulle configurazioni locali sia su quelle nel cloud. Per ulteriori informazioni, vedere le domande frequenti sulla configurazione ibrida (disponibili prossimamente).

Torna all'inizio


Installazione degli aggiornamenti per Outlook 2010 entro il 1° luglio 2013

L' aggiornamento software per Outlook 2010 (KB2553248) migliora gli aspetti di stabilità e prestazioni della connessione a Exchange Online in previsione dell'aggiornamento del servizio Exchange in programma per il 2013. Per consentire agli utenti di continuare a utilizzare Outlook 2010 con Office 365, tale aggiornamento dovrà essere distribuito in tutti i client Outlook 2010 a 32 e 64 bit entro il 1° luglio 2013.

Agli utenti dovrà essere comunicato di eseguire Windows Update per accertarsi di installare l'aggiornamento software.

Ulteriori informazioni su questo aggiornamento software sono disponibili nelle Domande frequenti sull'aggiornamento di Outlook.

Torna all'inizio


Installazione degli aggiornamenti per Outlook 2007 entro il 1° ottobre 2013

L'aggiornamento software per Outlook 2007 (KB2583910) migliora gli aspetti di stabilità e prestazioni della connessione a Exchange Online in previsione dell'aggiornamento del servizio Exchange in programma per il 2013. Per consentire agli utenti di continuare a utilizzare Outlook 2007 con Office 365, tale aggiornamento software dovrà essere distribuito in tutti i client Outlook 2007 a 32 e 64 bit entro il 1° ottobre 2013.

Agli utenti dovrà essere comunicato di eseguire  Windows Update per accertarsi di installare l'aggiornamento software.

Ulteriori informazioni su questo aggiornamento software sono disponibili nelle Domande frequenti sull'aggiornamento di Outlook.

Torna all'inizio


Esecuzione dell'aggiornamento alla versione a 64 bit dello Strumento di sincronizzazione della directory entro il 1° gennaio 2013

Il supporto per la versione a 32 bit dello Strumento di sincronizzazione della directory (DirSync) terminerà il 1° gennaio 2013. Prima di allora, tutti i clienti di Office 365 dovranno eseguire l'aggiornamento alla versione a 64 bit.

Diversamente dalla versione a 32 bit, lo strumento DirSync a 64 bit è sviluppato su una piattaforma più moderna. Per introdurre nuove funzionalità per la sincronizzazione del servizio Active Directory locale con Office 365, noi di Microsoft stiamo concentrando il nostro approccio di innovazione sullo strumento DirSync a 64 bit, essendo la versione privilegiata dai clienti di Office 365.

Lo strumento DirSync a 32 bit continuerà a funzionare e la sincronizzazione del servizio Active Directory locale con Office 365 verrà mantenuta anche dopo il 1° gennaio 2013, mentre dopo questa data non sarà più possibile inviare al servizio di supporto di Office 365 richieste di assistenza relative alla versione a 32 bit dello strumento. I due strumenti funzionano allo stesso modo e gli eventuali processi sviluppati con lo strumento DirSync a 32 bit continueranno a funzionare anche con lo strumento a 64 bit.

È giunto il momento di scaricare e installare lo strumento DirSync a 64 bit. Dopo il 1° ottobre 2013, le connessioni al servizio Office 365 dallo strumento DirSync a 32 bit verranno interamente bloccate.

Ulteriori informazioni su questa attività sono disponibili nelle Domande frequenti sull'aggiornamento di DirSync.

Torna all'inizio